Triamplificazione chitarra elettrica

Hai sentito parlare di triamplificazione chitarra ma non sai cos’è o come realizzarla? Probabilmente per questo sei arrivato al mio articolo. Prima di tutto ti anticipo che, come per la maggior parte gli articoli sul sito, troverai un mio video correlato. Prima di procedere e imparare a fare un triamping, è doverosa la precisazione delle motivazioni per cui il suo uso potrebbe essere una buona soluzione. In primo luogo, se si utilizzano effetti di riverbero e delay, avrai notato che questi tendono a dare la sensazione di un abbassamento del volume della chitarra. Nel complesso diciamo che rendono il suono meno definito. Allo stesso modo, può essere utile a chi utilizza effetti digitali datati con convertitori AD/DA non  molto performanti o più n generale effetti di scarsa qualità. La tecnica del triamping non è affatto recente ma, in tempi passati, la mole di strumentazione necessaria non ne ha permesso l’utilizzo in molti contesti. Affinché possiate farvi un’idea di ciò di cui sto parlando vi mostro uno schema che potrete rivedere spiegato nel vide

o:

Inoltre, potrete anche vedere come ho realizzato la triamplificazione in modo pratico. In breve ho utilizzato una Loadbox, un IR loader e un Eventide H9 per i miei riverberi e delay stereo. Poichè non ho utilizzato casse, microfoni e amplificatore di potenza aggiuntivi, il mio sistema risulta snello, trasportabile ma allo stesso tempo efficace. Nonostante utilizzi ottimi effetti digitali come gli Eventide H9, i benefici della triamplificazione sono ugualmente percepibili e apprezzabili. Dato che, per spiegare tutto ho realizzato un video vi lascio finalmente alla sua visione; vi ricordo solo di iscrivervi al canale YouTube, basta il vostro account gmail e un click su “iscriviti”, una semplice operazione per voi, un supporto grandissimo per questo sito.